Cosa significa assumere la leadership culturale di un valore? Sostenibilità.

by alessioalberini

Ciò che spinge Peter Parker a non mollare mai, sono le parole pronunciate da suo Zio Ben: “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità”. Se è vero – e io credo che sia vero – che oggi sono le aziende ad avere il potere di guidare il cambiamento, mi auguro che i manager che le governano abbiano in famiglia uno Zio Ben.

#BeTheChange

E’ venuto il momento di agire per limitare le azioni che porteranno, e hanno già portato, solo problemi alle generazioni future. E’ venuto il momento di ripensare al benessere, sociale e non solo economico, delle persone, di tutte le persone. E’ venuto il momento della Sostenibilità.

Tutti siamo persone, anche chi fa politica e chi fa impresa. Business, società e ambiente devono trovare un nuovo modo per convivere. Vanno ripensati concetti come investimento, costo, rischio. Concetti come Sostenibilità.

Lo stesso concetto di valore deve essere ripensato perchè le strategie di sempre non funzionano più e i mercati non sono più gli stessi. E’ cambiato il paradigma del marketing e del fare impresa in generale perché sono cambiate le modalità con cui le persone si relazionano con le aziende, le marche e i consumi.

Cresce il desiderio di approfondimento, conoscenza e arricchimento personale. Cresce il senso di responsabilità, l’impegno e la collaborazione. Cresce il desiderio di Sostenibilità.

In questo contesto la Sostenibilità è un valore che influenza e ridefinisce il concetto di qualità della vita.

Diventa una dimensione dell’eccellenza che ogni persona cerca nel suo percorso, di vita e di consumo, non sempre – e per fortuna – in modo lineare. La Sostenibilità diventa dimensione dell’eccellenza nel momento in cui risponde ad un bisogno fisico ed emotivo dell’individuo, alla costante ricerca di benessere attraverso un modello di vita e di consumo che si esprime con una desinenza: ri-usare, ri-ciclare, ri-durre quindi rinnovare e rinnovarsi ed infine rispettare.

Questa situazione è una grande opportunità per le aziende che sapranno assumersi la leadership culturale di nuovi valori.

#BeTheChange. Sostenibilità oggi, non domani.

Significa creare e rappresentare la visione di uno stile di vita sostenibile, emozionante e affascinante. Significa creare un legame immediato tra problema e soluzione e dare alle persone un vantaggio concreto oggi.

Oggi, non domani. Significa spostare le conversazioni dalle sale riunioni aziendali e dalle aule accademiche ai centri di aggregazione delle persone reali. Significa cercare la collaborazione di chi già vive secondo questa visione, veri pionieri ed evangelisti di un mondo da condividere. Significa partire dal basso, non dall’alto.

Significa, come dice la testi #93 del Cluetrain Manifesto, che le aziende che voglio posizionarsi debbono prima prendere una posizione.

Come nei vecchi 45 giri, la marca può avere un lato A e un lato B.

A era il lato per il quale compravi il disco, B era il lato che non ti aspettavi, quello dell’arrangiamento sorprendente, del testo inedito, della sperimentazione creativa. La Sostenibilità in molti casi può essere considerata il Lato B di un prodotto o di una marca.

Il ciò che c’è dietro, ciò che può sorprendere, aprire nuove porte, iniziare nuove conversazioni, creare nuove differenze. Generare nuova rilevanza. Il Lato B rappresenta un varco verso il futuro. Un varco – purtroppo – spesso circondato da sabbie mobili che ne rallentano o impediscono l’attraversamento.

Per sabbie mobili intendo tutto ciò che frena l’innovazione, personale prima di tutto: il futuro come buco nero, il compromesso come metodologia, l’emergenza come alibi, il pregiudizio come posizione, il protagonismo come funzione, l’autocensura come difesa, la fiducia come chimera, l’incubazione come spreco, la creatività come futilità, l’errore come fallimento, lo status quo come rassicurazione, il talento come disturbo.

Ma non arriveremo mai in nessun posto se non cambiamo il nostro modo di osservare le cose.

Bisogna conversare con le persone, perché i mercati sono conversazioni. Bbisogna abbassare la voce per ascoltare e capire come usano i prodotti e quali sono i loro desideri, cosa pensano di voi, perché la marca è un’opinione. Osservare ciò che non vine fatto e ascoltare ciò che non viene detto.

Abbiamo bisogno di coraggio, di energia e di fiducia per fare questo percorso. Ma abbiamo soprattutto bisogno di cambiare punto di osservazione, per guardare i fenomeni nuovi da nuove prospettive.  A quel punto scopriremo che siamo approdati in un nuovo mondo di opportunità.

La Sostenibilità può oggi essere considerata la più fertile delle business idea, l’unico vero driver d’innovazione verso una rinnovata qualità della vita – madre di tutte le merci future – ridando senso al concetto stesso di marca.

Focalizzandosi nella creazione di prodotti e servizi “con la Sostenibilità dentro” si arriva a rivoluzionare il modo di pensare alla produzione e ai mercati, che vuole dire anche cambiare mercato di riferimento o crearne di nuovi, con persone nuove che pensano in modo nuovo.

Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Share on Facebook0Share on Google+0Print this pageEmail this to someone