A cosa serve il capitalismo?

“Ho gravi riserve in merito al capitalismo quale sistema, in quanto esso idolatra l’economia come il principio e la fine di tutto. È un concetto unidimensionale.

capitalismo

Per esempio, ho sovente avvertito i manager che un rapporto salariale di 20 a 1 fra i senior executives e i comuni impiegati sia un limite oltre il quale non possano andare, a meno che non desiderino che le loro aziende siano colpite dal risentimento e da un declino morale. Oggi, credo sia socialmente e moralmente imperdonabile quando i manager riservano enormi profitti per sé mentre licenziano gli operai. Come società, noi pagheremo un prezzo pesante per il disprezzo che questo costume indurrà fra i middle manager e gli operai.

In poche parole, tutto il valore dell’uomo in quanto tale, e di cosa significhi il trattarlo come tale, non è parte del calcolo economico proprio del capitalismo. Per cui, non è certo un bene per nessuna società che un sistema di vedute così ristrette domini la nostra vita.”

[Peter Drucker, 1909-2005]