BENFATTO

“Cercasi uomini per viaggio rischioso. Paga bassa, freddo glaciale, lunghe ore di completa oscurità. Incolumità e ritorno incerti”

Questo annuncio, apparso sul Times nel 1914, era il “job posting” per la ricerca dell’equipaggio necessario alla spedizione diretta verso quella che al tempo era l’ultima frontiera dell’esplorazione. Il continente antartico. Ciò che oggi è lo sviluppo sostenibile.

Sir Ernest Shackleton tenta due volte e non riesce, ma non molla. Poi scrive l’annuncio. Risposero in migliaia, tra cui 27 veramente disposti a tutto. La spedizione dell’Endurance dura tre anni e pur senza giungere al traguardo è tra le avventure di viaggio che maggiormente incantano i lettori.

Che cosa c’entra tutto ciò con il marketing dello sviluppo sostenibile?

Ne rappresenta la sfida. Ne descrive il senso. In Italia già decine di Aziende, Marche e Persone hanno deciso di partire per “fare l’impresa” e fare dello sviluppo sostenibile la loro terra inesplorata. Una terra di eccellenza rinascimentale, dove il bello, il benfatto, l’utile e con uno scopo sono la regola e non l’eccezione.

Alcune di queste aziende ho avuto la fortuna di incontrarle e in queste pagine ne racconto la sfida. E disegno le mappe che hanno utilizzato per fare l’Impresa. Piccoli eroi del nostro tempo che si muovono tra tra economia circolare, design thinking e storytelling con leggerezza, precisione e determinazione.

#benfatto #nongiudicareunlibrodallacopertina